Current track

Title

Artist


“Va’ pensiero”: Conferenze di filosofia in Appennino

Written by on Luglio 4, 2019

Da giovedì 4 luglio fino a venerdì 16 agosto il Circolo Culturale Castel d’Aiano propone sette incontri dedicati alla pratica filosofica.
Dall’essere secondo Aristotele alla rivoluzione di Marx, dalle pulsioni secondo Freud al senso hegeliano della storia, dalla bellezza delle parole sino alla domanda sull’esistenza di Dio, sono questi i temi proposti, classici e appassionanti.

Victor Pantaleoni, giovane dottore in filosofia e il professor Roberto Zanni, insegnante alle scuole superiori di Bologna, guideranno le conversazioni e spiegano l’entusiasmo della prima edizione di questa iniziativa: “Quando abbiamo organizzato l’estate scorsa quattro incontri per discutere di filosofia non ci aspettavamo una tale risposta. Sino a un centinaio di persone partecipavano alle serate, discutendo, ponendo domande, sollevando questioni. E se i temi dell’anno scorso erano più generici, quest’anno abbiamo pensato di strutturare un po’ di più la proposta. Io e il professor Zanni introdurremo il tema per una quarantina di minuti, poi risponderemo alle domande e ascolteremo i commenti dei partecipanti».

Tutti gli incontri inizieranno alle 21 e si svolgeranno all’aperto in alcuni posti incantevoli di Castel d’Aiano, ed in caso di maltempo saranno spostati nella biblioteca comunale.

Il primo appuntamento è stasera, giovedì 4 luglio, alla Rocca di Roffeno con “Che cos’è una cosa? Aristotele e la questione dell’essere”.

Mercoledì 17 luglio a Villa d’Aiano il tema sarà “Dio esiste? Le prove dell’esistenza di Dio nella filosofia scolastica”.

La piazza di Castel d’Aiano ospiterà tre appuntamenti: il primo mercoledì 24 luglio con “Libertà o uguaglianza? Le vie politiche della modernità: Locke e Rousseau”; mercoledì 31 luglio “La storia ha uno scopo? L’irrompere della storia: Hegel” e infine mercoledì 7 agosto con “Cambiare il mondo è possibile? La rivoluzione secondo Marx”.

Mercoledì 14 agosto, nello straordinario scenario del paro delle grotte di Labante, “Che cos’è il corpo? Freud e la scoperta della pulsione”.

L’ultimo appuntamento sarà invece venerdì 16 agosto a Sassomolare con “Le parole sono belle? Owen Barfield e il linguaggio originario”.

Tutti sono invitati a partecipare a queste serate particolari, anche perché il taglio degli incontri non è specialistico, ma volto a invitare tutti ad una riflessione, dai pensionati agli studenti delle scuole superiori.

Fonte: Unione dei Comuni dell’Appennino bolognese


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *