Current track

Title

Artist


San Benedetto Val di Sambro: “Questo giro lo offro io”

Written by on Settembre 6, 2019

Tre mesi di affitto e abbonamento per i mezzi pubblici gratis.
Questo è ciò che offre il Comune di San Benedetto Val di Sambro ai primi quattro studenti universitari fuori sede che decideranno di trasferirsi.
Il bando per richiedere il contributo è disponibile sul sito del Comune con la modulistica ed i requisiti richiesti.

Il progetto

L’idea nasce perché oggi è difficile e costoso per gli studenti fuori sede trovare alloggio a Bologna.
Per contrastare il problema, l’amministrazione comunale ha infatti deciso di mettere a disposizione alcuni alloggi nella frazione di Ripoli, o in un’altra che sia vicina alla stazione dei treni.
Il prezzo standard è di 300€ per appartamenti di 4 persone, quindi di circa 2,50€ al giorno per ogni studente, prezzo nettamente inferiore a quello di un appartamento nel centro città.

Il Comune sta raccogliendo le domande dei proprietari di immobili sfitti che hanno intenzione di metterli a disposizione degli studenti, costituendo così un albo per la concessione in locazione di appartamenti privati per nuove famiglie residenti, famiglie numerose e studenti fuori sede.

In seconda istanza, promuovendo questi immobili grazie alla collaborazione con l’Università di Bologna e di ER.GO, l’Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell’Emilia Romagna, che pubblicheranno gli annunci sulla “Vetrina alloggi” da loro gestita.
Il Comune si riserva di verificare le condizioni degli appartamenti: posizione, dimensione, arredamento, canone di locazione richiesto.

Gli studenti fuori sede saranno inoltre al centro di un progetto più ampio di valorizzazione territoriale, per favorire il ripopolamento delle zone montane.
L’amministrazione comunale fa notare che, a partire dagli anni ’70, i piccoli comuni hanno subito uno spopolamento a favore dei grandi centri urbani, con conseguente impoverimento dell’identità di quei piccoli centri a carattere rurale, caratterizzati da un forte senso di comunità.

Le parole del sindaco

«Quando uno studente decide di andare a studiare in un’altra città» chiarisce il sindaco Alessandro Santoni «una delle più grandi imprese consiste nella ricerca dell’alloggio, sia per l’inadeguata disponibilità di soluzioni abitative, sia per i costi.
Per essere al fianco di questi giovani studenti fuori sede e delle loro famiglie, abbiamo deciso di mettere a loro disposizione alloggi di privati a costi competitivi rispetto a quelli della città.
Il Comune di San Benedetto Val di Sambro è facilmente collegato alla città di Bologna in quanto raggiungibile anche con mezzi di trasporto pubblici in poche decine di minuti e offre al contempo un ottimo livello di qualità di vita, che consente agli studenti di poter studiare in pace e tranquillità in un paese ancora a misura d’uomo».

«La nostra convinzione è che l’inserimento di popolazione in età giovanile, la formazione di forza lavoro qualificata e la riqualificazione dei piccoli borghi potrà incidere positivamente sulla struttura demografica del Comune di San Benedetto Val di Sambro».

Fonte: Unione dei Comuni dell’Appennino bolognese


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *