Altro

Bologna-Prato: Finanziato lo studio di fattibilità della Ciclovia

Bologna-Prato: Finanziato lo studio di fattibilità della Ciclovia

Grazie ad un finanziamento di 30.000 euro della Città metropolitana di Bologna verrà avviato il progetto della Ciclovia Bologna-Prato. Inizieranno quindi gli studi di fattibilità del percorso ciclabile per unire le due città, incrementando così il turismo lento e all’aria aperta in questa parte di Appennino.

La ciclovia condividerà il tracciato di Eurovelo7 da Bologna a Sasso, mentre da lì al confine il passaggio sarà studiato proprio grazie al finanziamento. Il tratto fino a Vaiano è stato oggetto di un recente progetto dell’Unione dei Comuni della Val Bisenzio, mentre il successivo tratto fino a Prato è già esistente, necessita solo di lavori di ripristino che inizieranno a breve.

Nel corso dell’incontro del Tavolo a Prato, si è discusso anche del piano delle attività dedicate al rafforzamento e alla promozione per il 2019 della Via della Lana e della Seta, che ha già interessato il mondo dell’escursionismo nei suoi primi sei mesi, attirando anche l’attenzione della stampa.

Le attività del 2019, vedranno la promozione del cammino da parte di Bologna Welcome nel proprio calendario fiere e la prosecuzione dell’animazione territoriale dedicata alla conoscenza del cammino sul territorio, che prevede tra i prossimi appuntamenti tre seminari, dedicati agli operatori degli uffici di informazione della Destinazione Turistica Bologna ed un incontro pubblico a Grizzana Morandi dedicato all’incremento dell’ospitalità lungo il cammino.

Il Tavolo ha deciso di rendere capofila del progetto il Comune di Castiglione dei Pepoli attraverso l’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese, per dare continuità alle attività dopo il primo anno di lancio.

È stato anche toccato l’argomento dolente dei lavori di adeguamento della linea ferroviaria Direttissima a corridoio merci europeo, a proposito dei quali il tavolo chiede maggior coinvolgimento degli enti locali che, nel tratto toscano, non ricevono aggiornamenti tempestivi delle interruzioni programmate.

Anche la Val Bisenzio ha manifestato la necessità di una maggiore fruibilità della linea ferroviaria, essendo attraversata dall’autolinea CAP Prato-Castiglione, che però non garantisce le coincidenze con i treni e ha recentemente visto l’aumento del prezzo dei biglietti dopo l’uniformazione delle tariffe a livello regionale e all’inclusione nel conteggio del prezzo dell’area urbana.

 

Fonte: Città metropolitana di Bologna

Miriana Degli Esposti

febbraio 8th, 2019

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *