Current track

Title

Artist


Pro Loco della Media Valle del Reno: Insieme per valorizzare il territorio

Written by on Settembre 18, 2018

Venerdì 14 Settembre alla Rocchetta Mattei è stato firmato dalle 9 Pro Loco della Media Valle del Reno il “contratto di rete”.
L’accordo è stato siglato per far sì che le Pro Loco collaborino alla promozione ed alla valorizzazione del territorio, con la coordinazione di strutture e riserve.

Le Pro Loco che hanno aderito sono quelle di: Grizzana Morandi, Savignano e Pioppe di Salvaro (Comune di Grizzana Morandi), Marzabotto, Borgo Fontana (Sasso Marconi), Camugnano, Badi (Castel di Casio), Costozza (Comune di Camugnano) e Vergato.

La rete sarà coordinata da Marcello Maselli, presidente della pro loco di Pioppe, con l’aiuto di un comitato di gestione composto dai vari presidenti.
Maselli ha spiegato che la Pro Loco del Medio Reno nasce con l’obiettivo di operare in maniera sinergica e coordinata per la promozione territoriale e culturale.

Le pro loco godranno di un’organizzazione e una gestione integrata di attrezzature, sedi e strumentazioni e parteciperanno unite ai bandi regionali, cercando di creare un rapporto uniforme con la Città metropolitana e l’Unione dei Comuni, garantendo trasparenza e mantenendo il principale obiettivo di una pro loco: reinvestire sul territorio i proventi delle attività.
I promotori della Pro Loco del Medio Reno sperano anche che la maggiore rappresentanza consenta alla rete di fare economie di scala, e di poter accedere più facilmente ai finanziamenti.

Bruno Palma, presidente provinciale UNPLI, sottolinea che la rete sarà riconosciuta dal Comitato Provinciale UNPLI Bologna e dal Comitato Regionale UNPLI Emilia-Romagna quale associazione informale di pro loco.
La Pro Loco del Medio Reno è la terza a livello regionale e l’UNPLI conta di diffondere l’associazione di pro loco ad altri associati: “l’obiettivo, tenendo conto della legge regionale n. 5 del 2016, è quello di aggregare pro loco in rete per valorizzare il territorio, affinché le pro loco possano informare e accogliere i turisti”.

Il contratto di rete stipulato dalle 9 Pro Loco è a struttura aperta, ciò vale a dire che se altre pro loco del territorio volessero unirsi, potranno rivolgersi presso la sede operativa presso la Villa Mingarelli di Grizzana Morandi.

L’accordo che si sigla oggi rappresenta un avvenimento importante per l’Appennino: il concetto di rete che spesso sviluppiamo nei nostri discorsi oggi trova un esempio concreto” ha commentato il sindaco di Grizzana Morandi Graziella LeoniL’associazionismo infatti può svolgere un ruolo di primo piano anche nell’accoglienza turistica”.

 

Fonte: Unione dei Comuni


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *