Altro

Città metropolitana di Bologna: Prima per tasso di occupazione

Città metropolitana di Bologna: Prima per tasso di occupazione

Anche nel 2018 la città metropolitana di Bologna conserva il primato del tasso di occupazione totale tra le grandi province italiane, con il 72,4%, un valore significativamente elevato e in leggera crescita rispetto al 2017 (+0,6%).
Gli occupati sono circa 466.000 (+2300).
In classifica seguono Firenze, Milano e Trieste, ma tutte sotto il 70%.

Il primato è confermato anche per quanto riguarda il tasso di occupazione femminile, passato dal 66,7% al 67,3%, mentre quella maschile è cresciuta dal 77,1% al 77,7%.

Il primo posto nella classifica del tasso di occupazione lo detiene il Comune di Bologna, che risulta la grande città con il tassi di occupazione più elevato (74,2%), seguita da Firenze (71,9%) e Milano (71,3%).
Nel Comune di Bologna risultano occupati nel 2018 circa 184 mila individui, che rappresentano il 39,5% degli occupati dell’intera area metropolitana.

Insieme al tasso di occupazione cresce però anche il tasso di disoccupazione, che nella città metropolitana passa dal 5,1% al 5,6%.
Questo è dovuto al fatto che nel 2018 a livello metropolitano si assiste a un forte calo degli inattivi, passati da circa 152 mila a 146 mila (-4%), che vanno ad incrementare il numero dei disoccupati.

La disoccupazione bolognese è comunque ampiamente inferiore a quella nazionale (10,6%) e conquista il primo posto nella graduatoria del tasso di disoccupazione tra le principali province italiane davanti a Firenze e Padova (5,8%).
L’area bolognese rimane al secondo posto per quanto riguarda il tasso di disoccupazione maschile (4,9%), mentre guadagna due posizioni per quello femminile (6,5%).

Fonte: Città metropolitana di Bologna

Miriana Degli Esposti

aprile 18th, 2019

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *